konsumer-italia-confassociazioni

Confassociazioni – Sviluppo record delle organizzazioni aderenti. Una crescita del 180% in soli otto mesi

by • 18 marzo 2014 • ConfassociazioniComments (0)861

Da Confassociazioni – “Continua la straordinaria crescita quantitativa e qualitativa delle nostre Associazioni e dei nostri professionisti: già 114 organizzazioni aderenti, attestati di qualificazione sempre più diffusi, prime certificazioni UNI”. Lo hanno dichiarato in una nota congiunta Angelo Deiana ed Andrea Violetti, rispettivamente Presidente e Vice Presidente con delega ad Attestazione, Certificazione ed Agenda Digitale di CONFASSOCIAZIONI, la più importante Confederazione di Associazioni Professionali dei servizi all’impresa e delle professioni innovative.

“Siamo orgogliosi di questo sviluppo da record – ha affermato Deiana – perché siamo arrivati a 114 organizzazioni e ad una crescita percentuale del 180% in soli 8 mesi. Un risultato straordinario, conseguito nonostante una fortissima selezione reputazionale prevista dal nostro Statuto. Stanno arrivando associazioni ed organizzazioni sempre più importanti, e per noi è un onore ma anche una grande responsabilità perché abbiamo raggiunto dimensioni tali che comportano una cura ed un’attenzione sempre più significativa nei confronti delle nostre associazioni”.

“D’altra parte – ha continuato Andrea Violetti – lo scenario delle professioni associative sta subendo una rapidissima evoluzione: la Legge 4 e il Decreto Legislativo 13 del 2013 stanno influendo in maniera rapida e positiva sia nel sistema dell’attestazione e certificazione professionale, sia nei sistemi formativi, a tutti i livelli. Senza poi dimenticare gli standard internazionali: la norma UNI CEN ISO/IEC 17024:2004 sulla certificazione delle persone, la linea guida CEN 14:2010 per la qualificazione delle professioni, l’EQF (European Qualification Framework) ed i repertori nazionali di ATECO, ISTAT e MIUR”.

“E’ per questo che l’obiettivo di CONFASSOCIAZIONI è quello di contribuire ad elevare ulteriormente la già alta qualificazione dei nostri professionisti. Ed è per questo stesso motivo che stiamo spingendo con forza l’acceleratore sia sull’attestazione di qualificazione sia sulle certificazioni di parte terza per le professioni che hanno già ottenuto la norma tecnica UNI. Le nostre esperienze – ha aggiunto Violetti, che è anche Presidente dell’AIP, Associazione Informatici Professionisti – si stanno sempre più ampliando. Ad esempio, proprio in AIP, sulla base della norma UNI 11506 e della Legge 4/2013, sono stati certificati i primi specialisti informatici della sicurezza: l’ICT Security Specialist e l’ICT Security Manager”.

“In CONFASSOCIAZIONI siamo tutti profondamente convinti – ha concluso Violetti – di quanto sia necessario continuare a spingere nell’attestazione di qualificazione e di competenza. L’incrocio fra crescita delle organizzazioni associative, attestazione di competenza e certificazione di parte terza, che tutte le nostre organizzazioni ed associazioni stanno perseguendo in modo quasi ossessivo, rappresenta un obiettivo che deve essere considerato pragmaticamente raggiungibile. Certo, non sempre fila tutto liscio e, in qualche caso, i tempi si allungano, Ma l’importante è andare avanti per mettere a disposizione di clienti, consumatori e utenti i nostri professionisti e le nostre capacità di attestarne competenze, skills e abilità.”

Pin It

Related Posts

Comments are closed.