vietnam-delle-fatture-angelo-deiana

La stangata sui professionisti è un attacco senza precedenti: sarà il #VietnamDelleFatture

by • 30 dicembre 2014 • Confassociazioni, In EvidenzaComments (0)2944

E’ un attacco senza precedenti la stangata sui giovani professionisti a partita iva contenuta nella Legge di Stabilità. Ma non è ancora finita: come la BCE, siamo pronti a rispondere con misure non convenzionali: sarà il #Vietnamdellefatture.

Nel rileggere la stangata sulle partite iva contenuta nella Legge di Stabilità non abbiamo ancora capito se sia più grave la malafede o l’incompetenza. Abbiamo infatti letto con grande disappunto la lettera al Corriere della Sera del Consigliere Economico del Presidente Renzi, On. Yoram Gutgeld, del 23 dicembre scorso. Una lettera che contiene un’impressionante quantità di errori.

Ad esempio affermare, come fa Gutgeld, che la Legge di Stabilità non rappresenta una stangata fiscale per gli autonomi senza alcun dato a sostegno è solo l’estremo tentativo di salvare la faccia perché parlare genericamente di partite iva è fuorviante. La manovra sui minimi, infatti, concede ad artigiani e commercianti condizioni di accesso nettamente più agevoli rispetto ai giovani professionisti autonomi. Ecco perché CONFASSOCIAZIONI, insieme alle altre organizzazioni del lavoro autonomo ACTA ed Alta Partecipazione, ha risposto a Gutgeld con una lettera pubblicata sul Corriere della Sera del 28 dicembre con i seguenti, incontrovertibili fatti:

  • è un fatto che il nuovo regime dei minimi porterà una impercettibile convenienza solo per i  professionisti con compensi compresi tra 12mila e 15mila euro annui. Per tutti gli altri, l’aumento reale della tassazione rispetto a regime attuale è pari circa al 300% e, come dimostrato dallo studio di Confprofessioni Lazio, fino al 500% sui professionisti under 40. Hashtag: #okrottamiamoigiovani;
  • è un fatto che, rispetto ai tanto bistrattati Governi Monti e Letta,, l’esecutivo Renzi ha dato il via libera all’aumento del 2% dell’aliquota contributiva dei professionisti iscritti alla Gestione Separata, la gallina dalle uova d’oro dell’INPS. Nel mentre contestualmente è stata abbattuta l’aliquota previdenziale di artigiani e commercianti. Hashtag: #bastaessereilbancomatdelloStato
  • è un fatto che l’incremento della tassazione sui rendimenti delle casse di previdenza dei professionisti ordinistici (dal 20% al 26%) penalizzerà in modo drammatico le pensioni degli attuali 30-40enni. Hashtag: #ciaociaopensione
  • infine, è un fatto che, se nella Legge di Stabilità non fossero state “asfaltate”, per l’ennesima volta, le partite iva, lo stesso Presidente Renzi non  avrebbe “immediatamente” annunciato a RTL 102,5 un prossimo provvedimento ad hoc. Hashtag #finiamolaconlechiacchiere

E’ per questo che, se Gutgeld afferma che “comunque nessuno pagherà più tasse”, siamo indecisi se sia più grave la sua malafede o la sua incompetenza. Ed è per questo che CONFASSOCIAZIONI chiederà ad ACTA ed Alta Partecipazione di attivare insieme, seguendo la linea tracciata dalla BCE, una serie di misure “non convenzionali” (“whatever it takes”) per combattere la stangata del Governo nei confronti dei giovani professionisti a partita iva. Nel 2015 sarà il #Vietnamdellefatture.

Leggi l’articolo de La Stampa dedicato al nuovo regime autonomo e al #VietnamDelleFatture

Pin It

Related Posts

Comments are closed.